Contattaci Twitter

Pasvim S.p.A. - Chi Siamo

Pasvim – Partner Sviluppo Imprese -  è una società per azioni che eroga credito di firma (fidejussioni) alle Banche nell’interesse delle piccole e medie imprese; opera esclusivamente a supporto dei Confidi ex106 ed ex107 (che diverranno presto rispettivamente i 112 e i 106). Gli effetti dell’azione di Pasvim sul mercato del credito sono rilevanti: da una parte consente la riduzione del costo del denaro praticato dal sistema bancario alle PMI, dall’altra una più efficace stabilizzazione del sistema creditizio stesso, offrendo certezza e tempestività nel rimborso delle partite in default.

FBMLPasvim, è nata per iniziativa di Enti locali del territorio (Comune di Pavia, Camera di Commercio di Pavia, Amministrazione Provinciale di Pavia) e della Banca del territorio, la Banca Regionale Europea. Successivamente, alla Banca si è affiancata e sostituita una istituzione come la Fondazione Banca del Monte di Lombardia, che ha aumentato la propria partecipazione per consentirne una adeguata patrimonializzazione che oggi è di oltre 16 milioni di euro: un patrimonio  che consente di soddisfare una domanda di credito di oltre 500 milioni di euro.

Pasvim non ha scopi di lucro perché è esclusivamente orientata a sostenere l’universo della piccola e media impresa affiancando il Sistema Confidi: la rete di solidarietà tra imprese medio piccole storicamente finalizzata all’abbattimento delle barriere di ingresso ai finanziamenti bancari. L'interesse della Fondazione Banca del Monte di Lombardia per questa società è coerente con l’insieme delle attività svolte dalla stessa: favorire la crescita economica del territorio, consolidare la struttura imprenditoriale, rafforzare la coesione sociale.
 
La soluzione individuata da PASVIM, per dare un contributo significativo a quella parte di imprenditoria meno strutturata che faticosamente si affaccia al mercato creditizio, è consistita nel diventare intermediario finanziario vigilato dalla Banca d'Italia, iscrivendosi all'elenco speciale di cui all'art. 107 del Testo Unico Bancario. E di  fatto, con provvedimento del 19 gennaio 2009, Banca d'Italia ha disposto l'iscrizione della società tra gli intermediari finanziari.

Oggi il Sistema Pasvim vede operare fianco a fianco numerosi Confidi e le principali Banche, attraverso un sistema di convenzioni che operano in parallelo, e simultaneamente, e che coprono l’intera realtà compresa tra il Piemonte e il Veneto.

pasvim02cAl 31 Dicembre 2013 il portafoglio dei crediti di firma della società risulta composto da 129,5 milioni di euro che corrispondono a 2.991 pratiche. Il 89,6%  (2.681) è in bonis, 1,5% (44) è sotto osservazione, l’8,1% è a incaglio (241), lo 0,8% (25) è segnalato a sofferenza ma non escusso. Ulteriori 6 sono le pratiche escusse (euro 226.536). Le esposizioni, in termini di dimensionamento, si distribuiscono per il 60,7% nella fascia tra i 10.000 euro e i 150.000 euro, per il 3,6% nella fascia pari o inferiore a 10.000 euro, per il 35,7% nella fascia superiore a 150.000 euro, il 74,3% sono ditte individuali o piccole imprese, il 21% sono PMI. Le aree di residenza sono prevalentemente le provincia di Bergamo, Pavia, Brescia e Milano; i settori con addensamenti più rilevanti sono: l’edilizia e le opere pubbliche con 30 milioni di euro e circa il 23,3% dell’esposizione complessiva; i pubblici esercizi e i servizi alla persona con 17,4 milioni di euro e circa il 13,3% del portafoglio; i prodotti siderurgici e attività connesse con 16,9 milioni di euro pari al 13% del portafoglio.

pasvim05cLa piattaforma informatica della società, comune a numerosi  e importati Istituti di Credito, dispone di un sistema di valutazione delle imprese clienti basato sul controllo incrociato sia dell’andamento della Centrale Rischi, sia del bilancio dal punto di vista sia patrimoniale che della capacità di produrre marginalità economica. Questo modello ci consente di attribuire a tutte le aziende censite un Rating, un titolo di qualità del credito, che è stato articolato su 10 classi di merito che parte dal migliore AAA e si chiude con il peggiore, ovvero le situazioni di default, D. Sotto il profilo della qualità del merito creditizio e del Rating la distribuzione delle aziende per affidamenti concessi  è composta per il 25,4% nel segmento più alto con rating A,AA,AAA; per il 46,7% nel segmento mediano delle classi B,BB,BBB. L’area del credito a rischio medio alto e alto pesa per il 28% a sua volta distribuita per l’8,1% nel segmento CCC, per il 10,8% nel segmento CC e per l’8,1% nel segmento C. L’originale esperienza di Pasvim è stata riconosciuta anche dalla Regione Lombardia e da  Federfidi l’organizzazione dei Confidi lombardi che ha richiesto, anche recentemente, la collaborazione della Fondazione banca del Monte e di Pasvim spa.

Area Riservata

Inserire le proprie credenziali d'accesso per la compilazione guidata del Contratto di rilascio di Garanzia a Prima Richiesta.

Accedi all'Area